Notizie

Il pozzo della scuola media di Bossemptele

Il pozzo della scuola media di Bossemptele   Nel mese di maggio 2020, nonostante le difficoltà generate dal covid-19 anche nella Repubblica centrafricana, è stata terminata la costruzione del pozzo per la scuoia media di Bossemptele. La costruzione è stata possibile grazie alla generosità di un benefattore di Torino. E’ stata scelta la data del 11maggio per farlo benedire in ricordo del compleanno di suor Ilaria Meoli, suora carmelitana e medico fondatore dell’Ospedale di Bossemptele, morta in un incidente stradale vicino alla capitale Bangui, il 10 marzo 2001. Unitamente al…

LETTERA RINGRAZIAMENTO DI SERMIG

Poco fa, come già abbiamo detto nell’articolo precedente, abbiamo ricevuto dallo Stato italiano dalle tasse il 5 x 1000 (per l’anno 2017). Quest’anno si è scelto di utilizzarla per sostenere l’Arsenale della Pace di Torino, dove il SERMIG porta avanti varie iniziative per l’Emergenza Covid-19. In seguito, abbiamo ricevuto la Lettera di ringraziamento dall’Organizzazione SERMIG di Volontariato e la pubblichiamo qui, perché grazie alla generosità di tante persone abbiamo potuto aiutare alle persone che, ora come mai, hanno bisogno del nostro piccolo aiuto. Riportiamo qui la Lettera dell’Organizzazione SERMIG.   ASSOCIAZIONE…

Fondazione Missioni

Fondazione Missioni Suore Carmelitane – ONLUS   La nostra Fondazione ha recentemente ricevuto dallo Stato italiano la quota spettante del “5×1000” dalle tasse del 2017 (non è un errore!). Tale quota (distribuita alle Associazioni in base alle preferenze espresse dai cittadini) può essere utilizzata unicamente all’interno del territorio italiano. Quest’anno si è scelto di utilizzarla per sostenere l?Arsenale della Pace di Torino, dove il SERMIG porta avanti varie iniziative per l’Emergenza Covid-19.    

Romania ultime notizie

Ultime notizie dalla Romania in tempo di pandemia   Attualmente in Romania le scuole sono chiuse (quindi anche il nostro doposcuola) e nelle chiese non ci sono celebrazioni con il popolo. Si attende qualche apertura nel corso del mese di maggio. Nella cittadina di Darmanesti non ci sono casi di contagio, ma ve ne sono alcuni nei centri vicini. Molti contagi sono avvenuti nella zona nord della Romania. Sr. Fabiola continua ad offrire cure infermieristiche ai malati che non hanno nessun altro tipo di assistenza, recandosi nelle case – con…

Madagascar ultime notizie

Ultime notizie dal Madagascar per il tempo di pandemia   I contagi ci sono, ma non si sono estesi a tutto il Paese. Molti colpiti sono guariti. E’ probabile che ci siano stati decessi causati dal coronavirus, che però non sono stati dichiarati perché non si è potuto accertarne la causa. La chiusura, decretata solo per alcune grandi città, è già allenata per permettere ai lavoratori di assicurare la sopravvivenza alle proprie famiglie: ad Antananarivo è possibile uscire per lavorare dalle 6 della mattina fino alle 13. Sono state riaperte…

Centrafrica ultime notizie

Ultime notizie in tempo di pandemia da RCA   In RCA i test per il coronavirus vengono effettuati solo alle persone che sono in ingresso a Bangui. in nessun altro centro si effettuano test. Finora sono stati dichiarati 72 casi positivi (di cui 10 già guariti). non si sono avuti decessi. Cinque casi sono di persone provenienti da Bouar (vicino alle nostre comunità) e gli ultimi otto casi sono di persone provenienti da Camerun le quali, per raggiungere Bangui, hanno percorso l’unica strada che passa attraverso Bouar, Baoro e Bossemptèlè, fermandosi…

La guerra civile in Repubblica Centrafricana sta peggiorando

25/10/2017 Dopo l’accordo di pace firmato a Roma a giugno tra il governo e 14 fazioni ribelli, il conflitto è ripreso, con un’epidemia di malaria e la fuga delle ong Le vite di migliaia di persone in tutta la Repubblica Centrafricana sono a rischio perché gli operatori umanitari e organizzazioni come Medici senza frontiere sono stati costretti ad abbandonare diverse città  e villaggi a causa della crescente violenza in tutto il paese. La combinazione tra guerra civile e la mancanza di infrastrutture e aiuti sanitari rischiano di produrre una crisi umanitaria…